Cari amici,

già vi abbiamo detto del coworking e di cosa significhi farne parte.

Oggi vi vogliamo raccontare la storia del luogo ove siamo ubicati: l’ex “Cotonificio Legler”

LEGLER_PUBBLICITA 1928

Nel mese di ottobre del 1875, la J.M. Legler di Diesbach (Cantone di Glarona) cominciò la costruzione di uno stabilimento per la filatura e tessitura del cotone a Ponte S.Pietro.
La scelta di spostare una parte delle proprie produzioni in Italia avvenne dopo una lunga fase di preparazione alla conoscenza della lingua italiana da parte di Matteo Legler, una meticolosa inchiesta e aver vagliato le possibilità idriche di quattro grandi corsi d’acqua (Oglio, Adige, Serio e Brembo) e la contemporanea esistenza di una stazione ferroviaria.

Legler10
Ponte San Pietro aveva tutte queste caratteristiche: i Legler comprarono dal cotoniere lombardo Eugenio Cantoni la derivazione d’acqua posta a confine tra Ponte S. Pietro e Brembate Sopra, mentre era attiva dal 1862 la linea ferroviaria con Lecco. A ciò si aggiunga che a Ponte S. Pietro erano attive già da anni due importanti tintorie.
Il 1° ottobre 1875 la J.M. Legler acquistò per 45.000 lire terreni e immobili a Ponte S. Pietro e iniziò immediatamente la costruzione dei locali per la filatura e tessitura, nonché l’innalzamento della diga, che ebbe un costo di 30.000 lire.
Il 1° aprile 1877 la Legler avviò la produzione con 6.200 fusi di filatura e 680 per la torcitura, oltre a 196 telai meccanici mossi da una forza motrice di 400 cavalli.
A distanza di pochi mesi, la dotazione in macchinari risultava essersi già ampliata, con 13.800 fusi e 440 telai meccanici.

Legler01
Nel 1887 muore Fridolino Hefti, mentre nel 1890 un importante incendio distrugge una parte consistente della filatura e della tessitura, che vengono immediatamente ricostruite. E’ questa inoltre l’occasione per procedere all’acquisto di nuovi macchinari di produzione svizzera (cardi con il coperchio autoribaltante e filatoi ad anello); nel 1891, in una situazione difficile di mercato nella quale molte aziende debitrici dei Legler falliscono, l’azienda procede ad una propria riorganizzazione azionaria, alla costituzione di una nuova Società e nel 1894 alla costruzione della nuova centrale idrica di Paladina, nonché del ponte in ferro che univa le sponde del Brembo.

legler 1902

 

Nel prossimo post vi racconteremo cosa è avvenuto nel corso del 1900.

 

Stay tuned! 😯

by AREA COWORKING

 

Share

Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *